Lotta alla tignoletta della vite alla luce dei processi normativi comunitari di revisione e riclassificazione dei prodotti fitosanitari



Yüklə 445 b.
tarix06.05.2018
ölçüsü445 b.
#42022


SEMINARIO

  • LOTTA ALLA TIGNOLETTA DELLA VITE ALLA LUCE DEI PROCESSI NORMATIVI COMUNITARI DI REVISIONE E RICLASSIFICAZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI.




CENNI SULLA TIGNOLETTA DELLA VITE

  • Classe Insecta

  • Ordine Lepidoptera

  • Famiglia Tortricidae

  • Genere Lobesia

  • Specie Lobesia botrana



Uova di Lobesia botrana







REVISIONI EUROPEE



REVISIONE EUROPEA DEGLI AGROFARMACI



REVISIONE EUROPEA DEGLI AGROFARMACI

  • Ad oggi il processo di revisione delle sostanze attive note

  • (come previsto dalla direttiva Ce 91/414)

  • ha portato:



CONSEGUENZE DIR. 91/414/CE



CONSEGUENZE DIR. 91/414/CE

  • Alcuni principi attivi non ammessi in All.1 e non più impiegabili dal 2008:



CONSEGUENZE DIR. 91/414/CE

  • Alcuni principi attivi non ammessi in All. 1 e non più impiegabili dal 2009:



CONSEGUENZE DIR. 91/414/CE

  • Per ben 49 sostanze i notificanti hanno fatto “revoca volontaria”, così potranno eliminare le criticità dal dossier e ripresentare la domanda di iscrizione in All. I. Intanto le sostanze possono rimanere in commercio fino al 31/12/2010.

  • Per esempio:



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • REG. (CE) n.396/2005, modifica la direttiva 91/414/CE, stabilisce in particolare:

  • La necessità di garantire un elevato livello di tutela dei consumatori …..

  • Livelli massimi di residui antiparassitari (LMR) armonizzati a livello comunitario ….

  • Si applica ai prodotti di origine vegetale e animale o loro parti …



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • REG. (CE) n.396/2005 – 7 allegati tecnici:

  • All.I : elenco dei prodotti di origine vegetale o animale

  • a cui si applicano i LMR (rif. Reg. n.178/2006);

  • All.II : raccoglie tutti i LMR già armonizzati a livello UE;

  • All. III (parte A e B): LMR temporanei per le s.a. non armonizzate;

  • All. IV : s.a. per le quali non sono necessari LMR (Ampelomyces quisqualis, ecc.)



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • REG. (CE) n.396/2005 – 7 allegati tecnici:

  • All. V : sostanze attive cui si applica un LMR predefinito pari a 0,01 mg/kg;

  • All. VI : fattori specifici di concentrazione e diluizione;

  • All. VII : fumiganti



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • Dal 1 Settembre 2008 sono in vigore i nuovi LMR delle sostanze attive nei prodotti fitosanitari fissati con il REG. (CE) n.396/2005 (del 23/2/2005 pubblicato su G.U. dell’U.E. 16/3/2005)

  • e dai collegati



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • Pertanto:

  • LMR definiti esclusivamente a livello europeo

  • I singoli Stati membri non potranno più emanare propri provvedimenti

  • Abrogate le norme nazionali (ad esclusione dell’All.V) ed europee precedenti

  • ATTENZIONE !

  • L’abbassamento del residuo per alcune sostanze attive contribuisce alla modifica dell’etichetta e quindi l’uso di alcune s.a. (es. esclusione di qualche coltura dall’etichetta, cambio dei giorni di carenza, ecc).



ARMONIZZAZIONE EUROPEA LMR

  • EFSA : Autorità europea per la sicurezza alimentare, istituita con Reg. n.178/2002,

  • valuta:



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA

  • FEROMONI: messaggeri chimici, naturali e specifici rilasciati dalle femmine per richiamare i maschi della stessa specie.

  • I feromoni sessuali sono prodotti nelle femmine in speciali ghiandole a livello addominale. Emissione soprattutto al tramonto e nelle prime ore di buio.



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA

  • INSETTICIDI

  • Esteri fosforici: Clorpirifos, clorpirifos metile

  • Meccanismo di azione:

  • Agiscono sulla trasmissione degli impulsi nervosi, inibendo l'attività dell'enzima acetilcolinesterasi.

  • Dotati di un forte potere abbattente, agiscono per contatto, ingestione e inalazione. Scarsa selettività nei confronti di insetti utili ed elevata tossicità.

  • Utilizzo: 8-10 giorni circa dall’inizio delle catture,

  • ripetere ogni 8-10 giorni sino a fine volo.



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA

  • Azotorganici:

  • IGR : Teflubenzuron, flufenoxuron, lufenuron.

  • Indoxacarb : ha azione ovo-larvicida, agisce per ingestione e contatto, inibisce l’ingresso dello ione sodio nelle cellule nervose con conseguente paralisi e morte del parassita.

  • Utilizzo: “2-4” giorni dopo l’inizio delle catture su uovo-testa nera.

  • MAC : Metossifenozide, tebufenozide

  • Prodotti di sintesi analoghi ai naturali vegetali:

  • Spinosad : derivante da tossine (spinosine tipo A e D) prodotte da un batterio presente nel terreno. Azione per ingestione, consiste nell'esaltare e prolungare l'azione dell'acetilcolina tale da indurre paralisi finale.

  • Utilizzo: 3-5 giorni dopo l’inizio delle catture, preferibili due trattamenti ravvicinati per generazione.

  • Ammesso in a. biologica solo per necessità (Reg.CE n.404/2008).



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA

  • REGOLATORI DI CRESCITA:



CONTROLLO DELLA TIGNOLETTA

    • Bacillus thuringiensis
    • var. kurstaki e var. aizawai
    • Meccanismo d’azione:
    • Agisce solo per ingestione con azione tossica che si esplica a livello intestinale, ciò determina la paralisi dell'apparato boccale e dell'intestino medio; le larve intossicate smettono quindi di nutrirsi mentre la morte sopraggiunge in un tempo variabile da poche ore ad alcuni giorni a seconda della suscettibilità della specie.
    • Selettivo verso l’entomofauna utile. Prodotto
    • utilizzabile in agricoltura biologica.
    • Utilizzo: 7-8 giorni da inizio catture.


CONCLUSIONI





Yüklə 445 b.

Dostları ilə paylaş:




Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©www.genderi.org 2022
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə